Impianti pterigoidei

Slide background

Con la chirurgia implantare

Più Sicurezza..Più Durata..Meno Tempo

Impianti pterigoidei

A cura di Dr Esti S.

L’alternativa al Rialzo di Seno nella riabilitazione delle selle atrofiche postero superiori
Gli impianti pterigo-mascellari rappresentano un’alternativa poco nota al rialzo di seno mascellare.

Una soluzione complessa dal punto di vista chirurgico ma che promette grandi vantaggi per il paziente :


  1. tempi più brevi di guarigione
  2. l’intervento risulta essere meno invasivo rispetto ad un grande rialzo di seno mascellare
  3. nella maggior parte dei casi non è necessario innestare dell’osso
  4. si registra una percentuale molto elevato di osteointegrazione superiore alla percentuale di buon esito degli ninterventi di grande rialzo di seno mascellare


L’impianto pterigoideo ha una lunghezza media di 18 mm, che a partenza dal tuber mascellare interseca le lamine ossee della fossa pterigoidea.

Viene eseguito in anestesia locale e una volta identificati i reperti anatomici orali ed extraorali si provvede al posizionamento dell’impianto, in un tempo medio di intervento di circa 30 minuti.

L’indicazione è nelle ricostruzioni implanto-protesiche in pazienti con delle edentulie posteriori, dovute sia a perdita ossea, sia alla fisiologica pneumatizzazione del seno mascellare.