Faccette estetiche

"Correzione di forma, colore e misura dei denti..ora puoi"

home > servizi > Odontoiatria estetica > Faccette estetiche

faccette dentali non rinunciare a un sorriso perfetto

Le faccette esteticheLe faccette dentali consentono di correggere lo spazio fra i denti, di modificarne la forma, il colore, la misura, e talvolta di intervenire su parametri occlusali.

In genere vengono utilizzate in presenza di macchie causate dall’usura, cibi, bevande o fumo, alla cui nocività non è possibile ovviare ricorrendo ad un semplice sbiancamento dentale. L’applicazione delle faccette estetiche non è da considerarsi un intervento chirurgico ma deve essere comunque affidato ad un medico specializzato. Si tratta di uno degli interventi più immediati ed efficaci per correggere praticamente ogni forma di inestetismo.
Solitamente sono sufficienti due sedute presso il vostro dentista per ottenere un sorriso perfetto e ripristinare estetica e funzionalità.


Le faccette estetiche Oltre a sistemare un difetto e liberare da un disagio, le faccette dentali hanno il pregio di permettere il mantenimento di una più facile igiene orale poichè la loro finitura più liscia riduce l’accumulo di placca rispetto ai denti naturali. L’estetica del volto e della bocca giocano un ruolo sempre più importante da ambo i sessi e in qualsiasi fascia d’età, ecco perchè questo trattamento è diventato sempre più frequente.

Le faccette dentali mantengono il colore dei denti naturali ed hanno un’ottima resistenza all’abrasione. Le faccette presentano una buonissima reazione tessutale e valgono a preservare dall’insorgenza di infiammazioni, essendo la ceramica un materiale altamente biocompatibile. Le faccette dentali hanno un effetto assolutamente naturale: assorbono e riflettono la luce in modo molto simile ai denti naturali, con un risultato luminoso ed esteticamente impeccabile.

Cosa sono le faccette dentali e come vengono applicate

Le faccette estetiche non sono altro che delle lamine in porcellana vetrificata (ceramica) o in resine composite.

Lo spessore è normalmente di massimo 0,7 millimetri e vengono applicate sulla superficie dei denti a seguito della loro levigatura.

Il trattamento prevede sempre una fase di monitoraggio e studio del caso ed un’ altra di intervento vero e proprio

L’applicazione è poco invasiva, avviene in anestesia locale e segue due principali fasi

Le fasi necessarie per l’applicazione delle faccette dentali

Le faccette estetichePrelimininarmente verrà minuziosamente valutato il problema dal vostro medico dentista che si occuperà di ascoltare le vostre esigenze estetiche senza però dimenticare quelle prettamente funzionali.

Dopodichè verranno sviluppate le fasi enunciate di seguito:

  • Le fotografie:
    per documentare l’aspetto delle forme e colori dei denti naturali e permettere la realizzazione delle faccette estetiche con la massima precisione;
  • La preparazione del dente:
    innanzitutto viene rimosso uno strato sottilissimo (pochi millimetri) di smalto dentale. La quantità da ridurre viene attentamente valutata in base alle esigenze del caso concreto, a seconda dello spessore della faccetta necessaria per correggere lo specifico inestetismo (ad esempio, in caso di correzioni cromatiche, la faccetta sarà tanto più spessa quando la discromia è vistosa). In ogni caso, la levigatura è minima e sacrifica solo una piccolissima quantità di smalto dentale;
  • L’impronta:
    una volta terminata la limatura si deve prendere l’impronta delle arcate dentali, affinché sia possibile realizzare le faccette in laboratorio;
  • L’applicazione delle faccette provvisorie:
    con le quali il paziente viene già dimesso al termine della prima seduta e che consentono di proteggere i denti fino a quando non saranno realizzate le faccette definitive, oltre a permettere a medico e paziente di avere una visione anticipata dell’aspetto che i denti avranno a trattamento terminato (quindi operare eventuali modifiche).
  • Faccette definitive:
    durante la seconda fase, nel corso di una seconda seduta, dopo aver compiuto le varie prove necessarie a valutare il colore, la forma e l’aderenza, vengono applicate le faccette definitive sulla superficie esterna del dente. A questo punto l’intervento può dirsi terminato e il paziente vedrà ripristinata la traslucenza e il colore dei propri denti naturali.

APPLICAZIONE DELLE FACCETTE IN CERAMICA

La bassa invasività del trattamento non significa che la tecnica di applicazione debba essere breve o approssimativa, anzi necessita una grande padronanza e competenze specifiche di odontoiatria estetica. Nella foto a fianco notiamo con precisione come si presenta una faccetta estetica per ciò che riguarda anche le dimensioni e gli spessori. Generalmente, dopo una prima visita di valutazione, con due sedute successive si riesce a concludere l’intervento.

Visita con odontoiatra specializzato in odontoiatria estetica

Applicazione delle faccette in ceramicaNella visita il medico odontoiatra valuterà il caso individuale del paziente tramite un’analisi sia estetica che funzionale. La visita può essere condotta anche attraverso l’utilizzo di software specializzati di smile design che, sulla base delle fotografie del paziente, permette al dottore di posizionare sui denti le faccette che ritiene più congrue. Attraverso questa previsualizzazione il paziente può valutare già nella prima seduta il possibile risultato finale.

Un’altra possibilità che l’odontoiatra può proporre al paziente è la presa di un’impronta dei dentiper la realizzazione di un “mock up”(una dentatura provvisoria da applicare sui propri denti per 2-3 giorni ) che permetterà al paziente di poter avere un’idea precisa di come potrà essere il suo futuro sorriso. In entrambi i casi la rispondenza tra le previsualizzazioni (digitale o con “mock up”) e il risultato finale non possono essere perfette ma sono solo  indicative per poter far comprendere al paziente l’effetto raggiungibile.

La prima seduta

Applicazione delle faccette in ceramicaLa preparazione del dente può essere effettuata con diverse tecniche ma in ogni caso cerca di essere meno invasiva possibile andando cioè ad intaccare in minima parte lo smalto e la dentina dell’elemento.

Il trattamento viene eseguito in anestesia locale e risulta essere poco doloroso, inoltre si cerca di effettuare delle sedute più lunghe al fine di preparare più elementi dentali nello stesso appuntamento, questo in modo tale da permettere al paziente di avere posizionato già alla fine della prima seduta le faccette provvisorie.Nelle sedute successive vengono poi completate le faccette definitive.

Le successive sedute

Utilizzare le faccette in ceramicaNegli appuntamenti successivi l’odontoiatra perfezionerà il lavoro ripreparando gli elementi dentali trattandoli con particolari adesivi ed in fine cementando le faccette. Per mantenere a lungo l’effetto delle faccette in ceramica sono necessari igiene e controlli periodici Prima di tutto è importante seguire una corretta igiene orale dopo i pasti e spazzolare delicatamente i denti, evitando di irritare le gengive.

L’utilizzo del filo interdentale richiesto per concludere l’operazione di pulizia in maniera adeguata. Solitamente vengono suggeriti controlli ogni sei mesi al fine di verificare la corretta funzionalità e stabilità delle faccette dentali.


SCRIVICI UNA MAIL

    Nome e Cognome

    Mail

    Telefono

    Seleziona un motivo

    Giorno preferito

    Messaggio

    Accetta il trattamento dei dati

    P.iva 03237640986 Cap.Sociale 300.000 euro i.v | Dir. San. Pasolini Enrico N° iscr. Albo 05253 (BS)